Household Cavalry Museum

0000000045-02-F

Situato in una caserma eretta nel 1751 da Wiliam Kent, racconta la storia delle guardie a cavallo della regina. Il reggimento si forma di due divisioni, le Life Guards (fondate nel 1651 da Carlo II) e le Blues and Royals (derivate nel 1969 da un reggimento militare creato da Cromwell nel 1650). Si può riconoscere ciascuno dei due settori dal colore delle uniformi , rosse per le Life Guards e blu per gli altri. Famosi sono i cavalli usati da tale reggimento, incrocio tra purosangue inglese e cavallo irlandese hunter, curati con severe attenzioni da parte dei soldati in preparazione a diverse cerimonie di stato tra le quali l'Apertura del Parlamento. Il museo, piccolo ed interessante, si sviluppa a sinistra del piazzale delle parate (Horse Guards Parade) in due gallerie separate da un corridoio.

Il prezzo d'ingresso è di 6£ per gli adulti, e di 4£ per i bambini.

Nelle gallerie si possono ammirare ritratti di valorosi militari e di cavalli che hanno fatto la storia del reggimento tra i quali Sefton, uno dei “Cavalry Blacks”rimasti coinvolti in un attentato dell'IRA ad Hyde Park il 20 luglio del 1982 costato la vita ad otto soldati e cavalli nel corso del cambio della guardia. (Sefton sopravvisse, morì nel 1993). La battaglia di Waterloo del 1815, vero battesimo di questo reggimento, è raccontata attraverso cimeli di vario genere come una replica dell'aquila argentea degli stendardi napoleonici e quadri che raffigurano le varie scene di questa pagina storica. Gli amanti dei cavalli troveranno interessante la possibilità di vedere da vicino i neri destrieri mentre vengono puliti dai militari per prepararli al cambio della guardia su Whitehall e all'ispezione da parte di un ufficiale. Una sola lastra di vetro divide lo spazio del museo dalle scuderie lasciando al visitatore l'idea di camminare all'interno dello spazio militare. Per i bambini i volontari del museo organizzano diverse attività volte a far conoscere l'incredibile storia di questa truppa ed i suoi compiti cerimoniali e bellici. Vi è inoltre la possibilità d'indossare l'elmo creato dal Principe Alberto, marito della Regina Vittoria, nel 1800. La rigida vita del reggimento (sveglia alle sei del mattino e si smonta alle sette di sera il tutto sotto una disciplina ferrea) viene illustrata da video. Vi consiglio di abbinare la vostra visita al museo al cambio della guardia (Guards Mounting) alle 11.30, più tranquilla della più famosa a Buckingham Palace ma attenzione: I cavalli possono mordere e calciare come ricorda il cartello di fronte all'ingresso.

Trovate più informazioni sulla pagina ufficiale del museo, a questo indirizzo

Commenti da Facebook