Cina rallenta, borse mondiali tremano. Wall Street affonda, timori per il 2019: nuova grande crisi?

Cina rallenta, borse mondiali tremano. Wall Street affonda, timori per il 2019: nuova grande crisi?

Cina rallenta, borse mondiali tremano. Wall Street affonda, timori per il 2019: nuova grande crisi? (Foto Ansa)

NEW YORK- L’economia cinese rallenta e le borse mondiale tremano. Wall Street affonda sullo spettro di una frenata americana a catena, complici le difficoltà dell’Europa. I listini americani crollano con il Dow Jones che archivia la seduta in calo del 2,01%. Il Nasdaq arretra del 2,26%. Lo S&P500 cede l’1,90%, scendendo ai minimi da aprile.

Le piazze finanziarie europee chiudono tutte in rosso, con Milano che perde lo 0,72% appesantita dalle vendite sulle banche e con un occhio alla manovra. Wall Street apre in calo sulla scia dell’Europa e peggiora con il passare delle ore, metabolizzando la frenata della Cina e guardando alla prossime riunione della Fed. Le vendite al dettaglio cinesi sono salite in novembre dell’8,1%, l’aumento minore degli ultimi 15 anni. Rallenta anche la produzione industriale della Cina, cresciuta in novembre del 5,4%, meno del 5,9% di ottobre e del 5,9% stimato dagli analisti, attestandosi al passo più debole da febbraio 2016. Dati che preoccupano gli investitori: una frenata dell’economia cinese, la seconda maggiore al mondo, rischia infatti di aver un effetto domino mondiale.

A questo si aggiungono le difficoltà dell’Europa, alle prese con l’incertezza sulla Brexit: il presidente della Bce, Mario Draghi, ha avvertito che i rischi sulle prospettive si stanno spostando al ribasso. In questo quadro gli Stati Uniti, al momento in forte crescita, temono una frenata: alcuni analisti non escludono una possibile recessione americana già nel 2019. I più ottimisti prevedono una crescita di appena l’1,5% il prossimo anno e c’è chi parla di rischio nuova grande crisi mondiale, dieci anni dopo quella del 2008-2009. A dirlo sono anche diversi esperti ed economisti americani.

Molto dipenderà dalle prossime mosse della Fed: un aumento dei tassi alla riunione del 18 e 19 dicembre è dato per scontato, e l’attenzione è tutta sul 2019 quando la tabella di marcia dei rialzi potrebbe rallentare. Alcuni osservatori prevedono un solo aumento dei tassi il prossimo anno alla luce dell’incertezze mondiali. Fra queste la guerra commerciale fra Stati Uniti e Cina, che rischia di presentare un conto salato a Washington e a Donald Trump. 

 

L'articolo Cina rallenta, borse mondiali tremano. Wall Street affonda, timori per il 2019: nuova grande crisi? sembra essere il primo su Blitz quotidiano.

Commenti da Facebook

-> Fonte originale