Grosse novità da Ryanair, a partire da oggi si potrà scegliere il posto e molto altro

Diciamocelo chiaro, le lamentele verso Ryanair sono (quasi) sempre state pacate, giustificate dal fatto che i voli che offre spesso sono economici rispetto ad altre compagnie aeree, e molte vole (se non la totalità) si usa proprio Ryanair per arrivare nella tanto amata Londra, anche se l'aeroporto di arrivo è Stansted. La musica ora cambia, pare che il CEO di Ryanair, Michael O'Leary, tenga a cuore i propri clienti ed a cavallo tra novembre e febbraio ha applicato nuove regole che sicuramente faranno felici i tanti clienti della compagnia irlandese.RYANAIR PLANE

Vediamo assieme cosa è cambiato.

  • Dal primo novembre scorso è stato rimosso l'odiatissimo re-captcha, il codice che andava inserito ogni qual volta cercavamo dei voli sul sito Ryanair.com (che tra l'altro ha subito, finalmente, un restyling grafico);
  • sempre dal primo novembre scorso Ryanair ha silenziato i voli notturni (che van dalle 21 alle 8). In questa fascia oraria non si sentiranno più gli annunci pubblicitari;
  • buone notizie per gli smemorati, dal primo dicembre il costo per la ristampa del biglietto d'imbarco passa da 70€ a 15€ (se avrete effettuato il check-in online). Mentre se siete smemorati e distratti (ovvero non avrete fatto il check-in online) vi toccherà sbarcare  70€ (sempre meglio che rimanere a terra);
  • da dicembre è stata introdotta una grossa e richiestissima novità: si potrà trasportare un secondo bagaglio a mano. Si è messa fine finalmente la scena, al momento d'imbarco, dove le persone in fila cercavano di inserire (in maniera che spesso sfida la fisica) borse borsette o quant'altro dentro il primo bagaglio a mano. Ora si potrà trasportare un bagaglio a mano aggiuntivo di dimensione massime di 35x20x20cm;
  • se invece siete quelli che non riescono a partire portandosi l'indispensabile, da gennaio, imbarcare un bagaglio in stiva al desk costa 30€ anziché 60€, mentre al gate d'imbarco la riduzione è di 10€ (da 60€ a 50€);
  • se invece siete quelli che non riescono a partire portandosi l'indispensabile, da gennaio, imbarcare un bagaglio in stiva al desk costa 30€ anziché 60€, mentre al gate d'imbarco la riduzione è di 10€ (da 60€ a 50€);
  • altra grossa novità che entra in vigore oggi, è quella di poter scegliere gratuitamente (prima di ora era a pagamento) un posto a sedere. Chissà se questo servirà a smaltire le classiche file all'italiana, dove chi prima arriva meglio alloggia (ho i miei dubbi però);


Personalmente non mi sono mai lamentato delle lacune di Ryanair, basta avere un po' di pazienza ed attenersi alle regole imposte, unite ad un po' di buonsenso e..pazienza (è stato già scritto?). Con queste novità la compagnia irlandese guadagna non pochi punti a favore e soprattutto dimostra di saper ascoltare le lamentele. Il cliente ha sempre ragione 🙂 .

Commenti da Facebook

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

code